Guida all'acquisto del ping pong

Il ping pong è un'attività ricreativa molto amata da tutti perché consente di giocare nei contesti più piacevoli, come in spiaggia per esempio, dove basta portare una pallina e due racchette per garantire il divertimento e l'esercizio fisico.
Il ping pong non è soltanto uno sport ricreativo, ma anche una disciplina sportiva vera e propria, annoverata tra le discipline olimpiche. I tornei ufficiali di ping pong vengono giocati in tutto il mondo, soprattutto in Giappone, Cina e Corea.

Il vantaggio principale del ping pong sta nella possibilità di giocare e divertirsi anche senza essere dei campioni; per giocare a ping pong basta semplicemente acquistare un tavolo adatto, qualche pallina, un paio di racchette ed il divertimento sarà assicurato!
Ma come si sceglie un tavolo da ping pong? Quali sono i criteri per la scelta del tavolo giusto? Seguite la nostra guida e scoprirete qual'è il ping pong adatto a voi.
 

Curiosità sul ping pong


Prima di analizzare gli aspetti importanti per l'acquisto del ping pong, ci soffermiamo un momento sulla normativa europea che disciplina le dimensioni regolamentari del tavolo da ping pong, che deve inoltre essere di forma rettangolare. Le dimensioni standard del ping pong sono:
 
  • 274,3 cm di lunghezza
  • 152,5 cm di larghezza
  • 76 cm di altezza (rispetto al pavimento)

La superficie di gioco deve essere liscia per garantire delle buone condizioni di gioco; il materiale del tavolo può variare, ma deve garantire un rimbalzo uniforme della pallina. Il colore deve essere scuro (solitamente è blu) e ogni bordo deve essere marcato con una linea bianca di circa 2 cm di larghezza. Il tavolo è inoltre diviso a metà da una linea bianca di qualche millimetro, necessaria per limitare le aree del tavolo durante le gare di doppio.

Le racchette sono realizzate in legno con un rivestimento in tela o in sughero e dotate di un telaio piatto e duro. Il telaio deve inoltre essere ricoperto con una gomma puntinata, che deve essere di un colore diverso per ognuno dei lati della racchetta (generalmente un lato nero e un lato rosso). La racchetta non deve avere parti lucide ma solo opache e non deve comprendere parti bianche.

Per quanto riguarda le palline, il materiale maggiormente utilizzato per la fabbricazione è la celluloide, ma si può giocare anche con palline di vari materiali plastici, purché abbiano un peso di 2,7 grammi e un diametro di 40 mm. Il colore delle palline da ping pong può variare dal bianco all'arancione. Proprio a causa della leggerezza della pallina, nei tornei ufficiali non si può giocare in zone aperte, il campo deve essere delimitato da pannelli posti lungo tutto il perimetro e il soffitto non può essere inferiore ai 5 metri.

Tavolo da ping pong

Come scegliere il tavolo da ping pong


Il tavolo da ping pong può rappresentare un vero e proprio investimento per molti. Anche se il mercato offre modelli di tutti i tipi, forme, colori e prezzi, il ping pong deve presentare delle caratteristiche tecniche che ne garantiscano la qualità. Prima di acquistare un ping pong è dunque consigliabile valutare alcuni aspetti importanti, ai fini di una scelta adatta alle vostre esigenze e alle vostre finanze. Vediamo di seguito quali tipologie di ping pong esistono in commercio.
 

Ping pong da esterno o da interno?


Al di là delle dimensioni regolamentari, il primo elemento da porre sotto esame è la posizione che occuperà il ping pong una volta sistemato. I tavoli da ping pong presenti sul mercato si differenziano in:
 
  • ping pong da esterno
  • ping pong da interno
 

Ping pong da esterno


I tavoli da ping pong da esterno sono progettati per essere molto robusti e resistenti alle intemperie, mantenendo un'ottima qualità di rimbalzo. I ping pong da esterno resistono molto bene agli urti e alle sollecitazioni, nonché alle condizioni climatiche mutevoli: è possibile lasciare all'esterno un ping pong anche per un periodo prolungato, senza che subisca danneggiamenti da parte degli agenti atmosferici.

I materiali utilizzati per la fabbricazione dei ping pong da esterno sono generalmente le resine stratificate, oppure l'alluminio. La superficie è inoltre dotata di un piano impermeabile, dotato di speciali trattamenti finalizzati ad evitare che l'esposizione al sole lo schiarisca.
 

Ping pong da interno


Il ping pong da interno è solitamente fabbricato in legno e deve essere riposto in un luogo asciutto lontano dalla pioggia, dall'umidità o dai raggi solari, che rappresentano le principali cause di danneggiamento, in quanto deformano la superficie alterando al qualità del gioco. I ping pong da interno non sono resistenti come quelli da esterno, ma forniscono comunque una grande qualità di rimbalzo.

In base alle vostre esigenze e allo spazio a disposizione, considerate anche la possibilità di chiudere il ping pong e riporlo comodamente senza occupare spazio. La maggior parte dei tavoli da ping pong possono essere ripiegati e dotati di rotelle per facilitarne il trasporto e lo spostamento. Il meccanismo di chiusura del ping pong permette inoltre di giocare anche da soli, sollevando un lato del tavolo allo scopo di usarlo come parete di gioco.

Racchette da ping pong
 

Come scegliere la racchetta giusta?


Ogni elemento del ping pong deve essere scelto con cura per evitare di sprecare tempo e soldi. La racchetta da ping pong può avere diverse forme e dimensioni, mentre il suo telaio deve essere obbligatoriamente piatto e composto da almeno l'85% di legno, con dei rinforzi interni in carbonio o fibra di vetro.

Per scegliere la racchetta giusta, occorre prestare attenzione al manico, che deve adattarsi alla mano per rendere la presa più comoda possibile. In commercio troviamo quattro possibili tipologie di manici: manico anatomico, concavo, dritto e conico. Prima di acquistare una racchetta da ping pong, impugnatene una ed assicuratevi che il manico sia di una forma compatibile alla vostra mano.

[Indietro]